venerdì 12 settembre 2014

Come Realizzare una Scrambler


A due anni dall’articolo Come realizzare una Cafè Racer ho ben pensato di dedicare uno spazio anche allo stile delle diffusissime Scrambler.
Come già detto in altri articoli non sono nè un professionista nè un esperto del settore. Dal 2008 sono entrato a far parte del mondo degli appassionati della customizzazione, nel 2009 ho realizzato la mia prima Cafè Racer e da allora sono sempre alla ricerca di moto particolari e con scelte funzionali e stilistiche non convenzionali. Quest’anno ho realizzato una moto che attualmente non so in quale stile rientra, in tutti i casi potete vederla qui: AIDA.
Bene, partirò da una breve introduzione sul mondo delle Scrambler per poi entrare nel vivo della guida.



Scrambler
Lo Scrambler, in campo motociclistico, indica un tipo di motoveicolo con caratteristiche principalmente stradali, al quale sono state apportate lievi modifiche per renderlo adatto ad affrontare percorsi sterrati o brevi tratti fuoristrada di trascurabile difficoltà. Il termine "scrambler" deriva dal verbo inglese "to scramble" che significa mischiare. Così erano chiamate, in alcuni territori di provincia statunitensi della fine anni cinquanta, le motociclette stradali cui venivano applicati manubri, pneumatici e rapporti da fuoristrada, al fine di essere impiegate sulle lunghe strade sterrate che collegavano i "ranch" alle vie di comunicazione pubbliche. Arrivato in Europa, il termine fu utilizzato soprattutto dalle case italiane e inglesi che, negli anni sessanta, sfornano un cospicuo numero di modelli "scrambler". In Italia, molte delle più importanti case costruttrici avevano in listino un modello turistico trasformato "scrambler", come Moto Guzzi, Moto Morini, MV Agusta e Gilera, oppure un modello appositamente concepito come la Ducati, per cercare uno sbocco commerciale sul mercato americano. (fonte: wikipedia)




1.Quale Scegliere
Come prima cosa da tener per realizzazione di una Scrambler è la scelta della Base ovvero della moto da trasformare. Tutto parte dal budget che si ha a disposizione, per i neofiti la strada più breve è quella di aprire un qualsiasi sito di annunci e fare una ricerca per fasce di prezzo. Indicativamente con 1000 € (escluso il prezzo della moto) si riesce a realizzare una special ‘entry-level’, molto dipende dalla vostra attitudine a risolvere i problemi all’interno del vostro garage… Passiamo al dunque… è fortemente cosigliato scegliere una moto da enduro, cross  o meglio ancora regolarità.  La scelta della base è vincolante, immaginiamo di dover trasformare una Ducati 916 o una meno recente Suzuki Gsx in una moto tutto fare, certo nulla è impossibile ma il lavoro da fare è tanto e ovviamente il risultato non sarà dei migliori. La Base influenza almeno il 70% di tutto il lavoro che verrà fatto, quindi il mio consiglio è quello di ragionare molto sulla scelta del modello da utilizzare. Nel corso degli anni ho letto molti annunci di moto ‘trasformate’ che potevano usufruire delle assicurazioni ‘agevolate’ grazie all’iscrizione all’Asi o al Registro Storico FMI… NO! Ogni qualvolta si apporta una modifica il certificato perderà tutto il suo valore e la sua utilità.


2.CICLISTICA
Come già anticipato nel capitolo precedente la scelta della Base è molto importante, la Ciclistica di una moto è una caratteristica che influenza lo stile di guida e l'uso della motocicletta.


Telaio. Il telaio è l'elemento principale e caratterizzante della moto. Tagliare, saldare e modificare in qualsiasi altro modo il telaio è una pratica abituale nel mondo della customizzazioni. Attenzione però alle modifiche sostanziali dell'assetto, perchè influenzerà eccessivamente lo stile di guida e anche un piccolo errore potrà compromettere la resistenza del telaio con cause che non sto qui ad elencare. Il mio consiglio, a meno che non siete esperti telaisti, è quello di apportare modifiche minime. Per esempio sulla maggior parte delle Guzzi viene tagliata la parte posteriore per accorciare il posteriore, ma come potete notare dalla foto sottostante il telaio viene tagliato nella parte limitrofa e successivamente all'attacco delle sospensioni posteriori, questo fa si che il telaio non subisce notevoli trasferimento di carico e sollecitazioni.  

 Ruote e Cerchi. Per quanto riguarda i pneumatici la scelta è del tutto riservata al proprietario e al proprio stile di guida, certo sarebbe buffo e poco credibile vedere una Scrambler con pneumatici da supermotard ma vi assicuro che in certi contest ho visto cose peggiori. Per quanto riguarda i Cerchi il mio consiglio è quello di montare cerchi in alluminio a raggi, certo la spesa è elevata ma esteticamente la moto avrà un altro aspetto. L'aspetto da non sottovalutare è la misura dei cerchi, se si decide di utilizzare la moto 7 giorni su 7 conviene montare cerchi della misura riportata sul libretto, altrimenti potete divertirvi montando cerchi con specifiche diverse.



Sospensione Anteriore. Attualmente apportare modifiche sull'avantreno è una pratica abituale, generalmente la modifica più immediata e semplice è quella di sostituire la sospensione anteriore. L’obbiettivo è quello di avere una moto più piatta possibile, nelle foto potete intuire cosa intendo. 


Sospensione Posteriore e Forcellone. Per la parte posteriore le modifiche più immediate riguardano la sostituzione degli ammortizzatori posteriori con modelli di gamma superiori. In questo caso la scelta è molto personale e avrete a disposizione un numero esorbitante di alternative.
Ovviamente c'è chi apporta modifiche sostanziali e abbastanza rilevanti da far cambiare completamente l'assetto del motociclo. Ma modifiche di questo genere sono riservate a customizer di professione!

Pedane. Generalmente se acquistate una moto da enduro o cross per le pedane non avrete problemi, le originali vanno benissimo. Ovviamente se avete intenzioni di cambiarle siete liberi di scegliere senza limiti, potete sbizzarrirvi. In commercio ne troverete a centinaia, se volete divertirvi potete affidarvi a qualche bravo tornitore e farvi realizzare delle pedane ad hoc e a vostra fantasia! Il materiale più usato è l'alluminio, ma se avete soldi da spendere potere farle anche in ergal.

Impianto Frenante. Bene, ora siamo quasi al termine per il reparto Ciclistica, l'impianto frenante è un organo molto delicato e in questo caso non si ammettono errori. La cosa più semplice è fare un upgrade dell'impianto originale se avete moto anni 70/80/90. Gli impianti montati in quell'epoca non sono per nulla paragonabili a quelli che offre attualmente il mercato. La prima e indispensabile operazione da fare è quella di sostituire i tubi originali con tubi areonautici con raccordi in acciao (sono i più resistenti) oppure in ergal. Se ne trovano di tutti i tipi e adattabili a qualunque tipo di moto con freni idraulici. Successivamente se l'impianto risulta poco affidabile il mio consiglio è quello di montare almeno all'anteriore una pompa freno aggiornata, si trovano a partire da 100 € usate e non. Se ancora non siete soddisfatti potete sostituire il disco o i dischi freno anteriore montando dei modelli forati e di diametro maggiore assieme a delle pinze maggiorate e attuali. In questo caso per alcune moto che hanno avuto poco successo è difficile trovare componenti ad hoc quindi non vi resta che progettare alloggiamenti dedicati. Per l'impianto frenante posteriore, non mi è mai capitato di notare upgrade rilevanti.
Manubrio. Se la scelta della base è stata azzeccata, anche il manubrio originale può continuare la sua onorata carriera. Così come per le pedane anche in questo caso trovate centinaia e centinaia di manubri, colorati e non. La scelta, a mio parere, deve ricadere su marchi di punta come Tommaselli.
3.Motore e annessi. Qui il discorso diventa molto delicato ed è difficile entrare nel dettaglio, non mi metterò qui ad analizzare ogni componente, sia perchè il discorso diventa molto lungo e sia perchè per la quantità di motori prodotti diventa impossibile descrivere ogni possibile modifica. Questo capitolo tratterà solo le moto anni 70/80/90 e successive con elettronica ancora ridotta al minimo. Per le moto moderne non c'è bisogno di incare cosa bisogna fare, basterà affidarsi a una buona officina che saprà consigliare cosa fare.

Per le moto d'epoca l'elemento abbastanza rilevante è il Gruppo Termico, per alcuni modelli è possibile alesare il cilindro cosicchè l'aumento della cilindrata apporti maggiore coppia e potenza. Successivamente è possibile operare sul gruppo della testata per far aumentare il rapporto di compressione e aumentare a risposta del motore. Un altro elemento su cui si opera è l'albero a cammes modificando la geometria oppure montando uno più performante. L'impianto di alimentazione è altresi importante e sostanzialmente basterà sostituire i carburatori con modelli di diametro maggiore e sostituire l'ingombrante air box con dei tipici cornetti di aspirazione aperti oppure con dei filtri a cono provvisti di elementi filtranti.

Per quanto riguarda la trasmissione non starò qui a scrivere perchè sarebbe troppo dispersivo.

Invece sull'impianto di scarico possiamo discuterne, attualmente si trova di tutto. E' possibile far progettare e realizzare da zero l'impianto di scarico completi di terminali oppure affidarsi ai classici Megaton che ormai si trovano dappertutto. Aziende come Mass e Zard realizzano scarichi da zero e con possibilità di personalizzazione totale.


4.Sovrastrutture e Impianto Elettrico. Qui viene il bello. Le sovrastrutture definiranno lo stile e il carattere della moto, potete mettere in gioco la vostra fantasia e inventarvi tutto quello che vi passa per la mente. Ovviamente lo stile Scrambler così come quello Cafè Racer di per se non ammette fronzoli! La prima regola e forse l'unica è quella di avere una moto Funzionale ed Essenziale. Il minimalismo è alla base di tutto, anche per il painting. Colori semplici, e a mio parere, lasciare l'alluminio o il metallo al naturale è una soluzione bella ed economica! Potete anche prendere in considerazione l’idea di utilizzare le pellicole wrapping. Sconsiglio vivamente di utilizzare painting alla moda come per esempio il camouflage…


Strumentazione e Comandi. Ora siete davvero liberi! La strumentazione e i comandi sono elementi molto soggettivi. Per esempio sulla mia MP1 ho montato i comandi della Cagiva Mito perchè li trovo molto comodi e funzionali. Ovviamente potete mantenere anche i comandi originali e questo vi porterà notevoli vantaggi in quanto non dovrete scervellarvi a modificare l'impianto elettrico. Per il comando del gas vale lo stesso, potete sbizzarrirvi perchè non avete limiti, scegliete senza problemi qualsiasi modello!
Per la strumentazione vale lo stesso discorso, a mio parere conviene lasciare solo quello che è davvero utile. Contagiri, contachilometri e le spie più importanti. Se avete un budget illimitato vi consiglio di comprare la strumentazione Motogadget, costa tanto ma il gioco vale la candela.

 Serbatoio. Il serbatoio sarà un elemento che farà variare molto lo stile della nostra moto. Sulle moto d'epoca possiamo trovare serbatoi più o meno adatti per lo stile Scrambler, infatti se scegliete una moto di base Regolarità anni 70-80 il serbatoio originale va più che bene, provate a guardare la Ducati Six Days 125. Ovviamente non per tutte le moto è così. Beh, il mio consiglio è di cercare qualcosa nei vari mercatini, a volte mi è capitato di trovare serbatoio a 30 €. Se poi non riuscite a trovare il vostro preferito potete affidarvi a noti costruttori di serbatoi in vetroresina, ne troverete per tutti i gusti. Se meglio ancora non avete limiti di budget e di tempo fatevi costruire un bel serbatoio in alluminio! In tutti i casi il mio consiglio è quello di avere un serbatoio semplice, dovrà essere di dimensioni proporzionate con tutto il resto della moto. Poi, per qualunque tipo di serbatoio che acquisterete converrà sempre effettuare il trattamento con la Tankerite.


Sella. Dopo aver scelto il serbatoio potete passare alla scelta della sella. Ispiratevi alle moto anni 70’, selle comode e facilmente realizzabili e adattabili alla vostra base. Attualmente è pieno di sellerie che offrono un catalogo dedicato alle special. Se avete praticità con la vetroresina o con l'alluminio potete realizzarlo anche nel vostro garage. Cercate di non ricadere nella scelta dell’ormai classica sella bassissima a fil di telaio… La scelta della sella è un pò azzardata ma vi assicuro che ho visto special con delle selle davvero particolari.


Cupolino e Faro. Per quanto riguarda il faro anteriore il mio consiglio è quello di montare un classico faro tondo, se di nuova realizzazione ancora meglio perchè i fari d'epoca non generano un fascio luminoso soddisfacente. Invece per il cupolino potete scegliere se montarlo o meno. Se avete una strumentazione ingombrante vi conviene montare un cupolino/portanumero.

Faro Posteriore e Indicatori Direzionali. Abbiamo quasi finito. Faro posteriore, più piccolo possibilie e senza fronzoli, in commercio li trovate senza problemi dipende solo da quanto volete spendere. Potete fissarlo sul telaio. Per quanto riguarda gli indicatori vale la stessa regola. Piccoli e sempici, non vi creeranno problemi e potrete montarli 'dappertutto'.


Un ultimo consiglio che voglio darvi è quello di non improvvisarsi costruttori di Special pensado di venderle il giorno dopo su Subito.it o siti di annunci simili. La Special è una moto molto personale, a meno che voi non siate professionisti del settore vendere una moto special è alquanto difficile. Chi sceglie una special ha gusti molto particolari e nella maggior parte dei casi si sceglie una special proprio per dirvertirsi ad 'inventare' qualcosa.


Bene, il mio post dedicato alla realizzazione di una moto in stile  Scrambler termina qui! Se avete notato qualche imprecisione o qualche dimenticanza fatemelo notare lasciando un commento qui sotto! Se invece siete alla ricerca di altre informazioni potete ugualmente contattarmi senza problemi!

Alla prossima! ;-)

66 commenti:

  1. ciao michelangelo, ti ringrazio in anticipo per la tua disponibilità. io ho un guzzi v35c che ho iniziato a personalizzare (ho cambiato manubrio, faro posteriore, scarichi in tubo corto, pneumatici tassellati). essendo un imbranato neofita, che genere di modifiche mi consigli di adottare? avrei intenzione di apportare ulteriori modifiche ai parafanghi (li taglio o li cambio) alla sella, ai fianchetti, alle frecce e soprattutto alla strumentazione (e qui viene il bello! la soluzione più semplice qual'è?). mi piacerebbe in stile scrambler, non enduto, ma più una specie di triumph o una 1000 come la tua (splendida). grazie bro, attendo con ansia..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, allora la v35c dovrebbe avere i cerchi a raggi, giusto? se è così trova una coppia di cerchi dell'NTX da 18' più il forcellone e gli ammortizzatori. Se segui questa strada hai una scrambler da manuale... Altrimenti per come stai messo adesso taglia il parafango anteriore oppure costruisci uno in allumino e los fissi più in alto praticamente sotto al faro. Il posteriore taglialo solamente. La sella: prendi spunto dalle Triumph scrambler o dalle Guzzi V7 di nuova produzione. Fianchetti: in alluminio, più piccoli possibile. Le frecce: nere, vetrò fumè. Strumentazione: molto semplice, lascia solo il contagiri o il contachilometri, più le spie Olio, fari, generatore e folle... il resto non serve. L'impianto elettrico della strumentazione è molto semplice. ;-)
      Se hai altre domande, sono qui!

      Elimina
    2. ok, grazie dei consigli. credo cmq di evitare sostituzioni di cerchi, gomme e forcelle per un problema di budget. opto per i fianchi in alluminio (non portanumero che trovo un po' banali) e mi concentro sulla strumentazione. quando arriverò a quella se ho difficoltà ti ricontatto. ma che tu sappia posso mettere qualsiasi modello o devo scegliere tra una gamma ristretta per questioni di compatibilità?

      Elimina
    3. A che oggetto è riferita la domanda? Strumentazione? Fianchetti?

      Elimina
  2. ciao, scusa il ritardo.. la domanda è riferita alla strumentazione perchè un negozio di ricambi mi ha detto che devo verificare la compatibilità con i connettori..altrimenti non segna bene la velocità. per cui ti chiedevo se è vero (prima cosa) e se conosci modelli compatibili con il v35c senza doverci ammattire. grazie ancora

    RispondiElimina
  3. Tranquillo, sul web ci sono un sacco di venditori disponibili a consigliarti il modello adatto. Prova su officine08. ;-)

    RispondiElimina
  4. CIAO COME POSSO TRASFORMARE UN VIRAGO 250 IN SEMPLICI MOSSE PER LA SELLA SEMBRA OK
    IL RESTO NO

    RispondiElimina
  5. Ciao, secondo me dovresti cambiare le sospensioni posteriori con un paio più lunghe. Poi passi al serbatoio montando qualcosa di più lungo e stretto, manubrio flat largo, sella a filo con telaio e serbatoio e parafanghi alti.
    Semplici mosse non proprio. ;)

    RispondiElimina
  6. ciao possiedo una yamaha xs 400 special anni 80 .
    La moto devo dire che l'ho acquistata da un signore che l'ha tenuta molto bene, le cromature sono tutte in buono stato e ha la sella quella comoda degli anni 70/80/90 che sicuramente voglio cambiare, i cerchi non sono a raggi ma invece di sostituirli li vorrei solo verniciare(cosa ne pensi) ...il manubrio ha quello curvo mooolto comodo ma di sicuro lo sostituisco,

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, la Yamaha XS 400 è un'ottima base sia per cafè racer che per scrambler. Io cambierei la sella, il manubrio e nel caso anche il serbatoio.
      I cerchi in lega andrebbero bene per una 'cafè anni '80'... però dipende sempre dal tuo budget. Anche quelli in lega, se verniciati bene (per esempio con le razze lucidate e il resto nero), fanno una bella figura. ;)

      Elimina
  7. Ciao, volevo chiederti dei consigli non proprio per fare una scrambler, quanto più una flag track. Dovrei ricevere in regalo una Aprilia ETX 350 e ho dei dubbi sulla ciclistica. È una moto da enduro, quindi molto alta, sicuramente dovrò cambiargli i cerchi con quelli da 18"(Forse solo l'anteriore no? Il posteriore poteri utilizzare quello, smontato e riverniciato a polvere magari). Poi al posteriore forse dovrò modificare il telaietto per renderlo più piatto, ma il mio dubbio rimane nelle forcelle. Nel web si vedono molti speciali basati, ad esempio, su honda dominator e a vedere dalle foto mi è sembra che gli steli delle forcelle siano gli originali. È possibile? Se dovessi cambiarli la spesa è alta? Un altro dubbio stupidi, forse perché ancora non ho smontato la moto, è sul serbatoio: si dice sempre di trovarli ai mercatini, ma poi si riesce sempre a fissarli su tutti i telai così facilmente?
    Grazie mille in anticipo, ciao Mirko

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, la tua idea mi piace.
      L'anteriore è da cambiare, il posteriore può starci.
      Sospensioni, l'anteriore è un pò lunga, se vuoi fare una flat track da pista conviene cambiare la forcella con una più corta... Andrebbe bene qualunque tipo, considera che per le flat da pista il freno anteriore non serve.
      Se poi devi utilizzarla in strada la situazione cambia, comunque prova a sfilare un pò gli steli e vedi cosa accade.
      Serbatoio, se ne trovano a centianaia... Il vero problema è fissarli. Sicuramente qualche saldatura sul telaio dovrai farla per montare dei supporti, in ogni caso conviene prendere un serbatoio che ha la larghezza interna come quello originale.
      ;-)

      Elimina
  8. Grazie per la risposta! Un'ultima domanda, il lato più dolente direi!!! La moto la vorrei usare in strada, giusto in città senza gite fuori porta diciamo. Per il collaudo? Per i fanali, freccie e specchi omologati ci sono, ma per la ruota anteriore? Se la metto da 18" sarà un problema vero? Poi la moto a circa 25 anni, mi conviene collaudarla e iscriverla all' ASI (o come si chiama esattamente non ricordo) prima di modificarla?
    Grazie di nuovo, ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, se non è iscritta all'ASI ti conviene iscriverla, anche se attulamente a causa dell'ultima legge di stabilità non so se è registrabile una moto di 25 anni.
      Comunque facendo modifiche sostanziali può essere che non riusciresti a revisionarla. Dovresti chiedere al tuo meccanico/centro di revisione di fiducia. ;)

      Elimina
  9. Pagina spettacolare ricca di tantissimi consigli!!! Vorrei trasformare una Guzzi ntx 750 ex polizia in una cafe races... Vedi fattibile il progetto??? Che costo ha la trasformazione... Strumentazione faro serbatoio fianchetti sella ecc???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francesco, seconodo me la Guzzi Ntx va trasformata in Scrambler. Come costi sia per fare una cafè racer che per fare una scrambler devi considerare minimo 700 euro di spesa. Per le componenti: officine08, cafetwin, motocicliveloci...

      Elimina
  10. Pagina spettacolare ricca di tantissimi consigli!!! Vorrei trasformare una Guzzi ntx 750 ex polizia in una cafe races... Vedi fattibile il progetto??? Che costo ha la trasformazione... Strumentazione faro serbatoio fianchetti sella ecc???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me la Guzzi NTX 750 va trasformata in scrambler. Le v50, v35 o v65 Guzzi vanno bene per essere trasformate in cafe racer. ;)

      Elimina
  11. Ciao Michelangelo complimenti x il tuo sito x le dritte che offri a chi come me si è innamorato di queste due ruote con un anima dentro ... Io ho iniziato da poco ad affacciarmi in questo mondo a dir poco favoloso e sto iniziando a valutare che tipo di base scegliere x la mia scrambler ideale... Comprare una moto e farla customizzare da professionisti non è quello che voglio vorrei farlo da me x sentirla più mia x la meccanica e l'impianto elettrico mi farò aiutare da un amico x il resto saprò cavarmela... Ho trovato due modelli customizzati che mi piacciono molto una Kawasaki gpz e una Yamaha xj (o forse è una xs non capito bene) vorrei inviarti queste due foto xke voglio sapere da te quale delle due é stata meno modificata (e magari quali modifiche sono state effettuate e quanto possono costare) non voglio scopiazzare il modello ma la linea ke preferisco è quella poi la personalizzo a mio piacimento ... Spero tu possa aiutarmi ormai è diventata un ossessione ... Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francesco, scusami per il ritardo ma sono molto impegnato in questo periodo... tra un pò vedrete una nuova special. Le foto puoi mandarmele su facebook o sul mio indirizzo mail ;)

      Elimina
  12. buongiorno.Possiedo una Nevada 750, volevo sapere se secondo te si presta bene alle modifiche per realizzare una scrambler e che spesa mi dovrei far carico per avere un bel prodotto finale. considera che farei fare ad un esperto.io non sono capace.grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusami per il ritardo della risposta, allora affidandoti ad un esperto il prezzo è relativo alle ore di manodopera. Diciamo che con 1000 euro realizzeresti un lavoro base.
      La Nevada 750 si presta bene per la trasformazione in Scrambler. ;)

      Elimina
  13. Buona sera Michelangelo , non so se hai già ricevuto un mio precedente commento , ma temo di no , non sono molto pratico di blog , comunque provo ancora . Complimenti per il tuo blog , particolarmente interessante ed istruttivo per tutti coloro che amano questo mondo di ingegneria creativa , tu insegni un sacco di cose e questo è molto bello . Gradirei sapere cosa ne pensi della mia idea di trasformare una honda 450 nighthawk in scrambler , immagino chè non è il tuo genere in quanto non è una " vera e pura " , ma forse potrebbe essere una base di partenza abbastanza abbordabile come costi e non necessita di interventi particolarmente drastici e stravolgenti , però non ho visto nessuna realizzazione sul web su questa base e quindi ho pensato che non ho preso in considerazione qualche importante dettaglio . Tu hai mai realizzato qualcosa su questa base ? Conosci qualcuno che l'ha fatto ? Avresti qualche idea da darmi ? Grazie e complimenti ancora per la qualità degli argomenti trattati . Luca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao e grazie inanzitutto per i complimenti.
      L'honda 450 Nightawk non è affatto male come base di partenza, ovviamente con una moto da enduro il lavoro risulta più facile. Ecco pure perchè non hai trovato spunti. Io non ho mai realizzato scrambler su questa base, preferisco ancora realizzare cafè racer. Però posso dirti che quando feci la mia prima cafè racer, nel mondo, c'erano pochissimi spunti... quindi cerca di trarre spunto da ciò che vedi su altre moto e provaci. L'importante è avere un'idea di fondo. ;) Se hai altri dubbi non esitare a scrivermi.

      Elimina
  14. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  15. mi daresti consigli dei casmbiamenti necessari per trasformare triumph tiger del 95 per renderla più simile possibile alla triumph scrambler che mi piace molto?

    grazie mille in anticipo

    saluti

    giacomo
    3357209988
    gsor79@gmail.com

    RispondiElimina
  16. ps. premetto che vorrei mantenere gli scarichi come gli originali sotto la sella e non l ingombrante scarico della triumph scrmabler che per me è l unico neo

    RispondiElimina
  17. Ciao Giacomo, ti rispondo qui cosicchè tutti possano prendere spunto da questo commento.
    Allora la Triumph Tiger è molto bella come base di partenza. Non ho mail lavorato su questa base quindi non so com'è fatto il telaio al di sotto del serbatoio e della sella. In ogni caso inizia a smontare la parte anteriore, poi inizi a provare montando fari tondi... dopodichè passi al posizionamento della strumentazione. A quel punto avrai la linea da seguire e potrai pensare al serbatoio da montare. Stampa una foto della Triumph Scrambler e seguila passo passo. ;)

    RispondiElimina
  18. interessante e bellissimi spunti......per chi ama gli scrambler.....
    spero di non essere provocatorio,ma io stò trasformando uno scooter ..in scrambler....sono convinto che se tutto viene eseguito senza strafare....magari può nascere una nuova moda....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Michele, fai bene. L'importante è avere una buona idea di base e perseguirla fino in fondo. Certo la trasmissione dello scooter non è fatta per lo sterrato, però esteticamete può venirne fuori un bel lavoro. :-)

      Elimina
  19. Ciao Michelangelo, in occasione del pensionamento di mio suocero, abbiamo deciso di regalargli una moto da trasformare in scrambler, genere di moto da lui desiderata quando era ragazzo. La scelta è ricaduta su una honda cb500 del 1997, trovata in ottime condizione e a un prezzo stracciato. Avresti qualche consiglio da darci per la trasformazione?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Andrea, sinceramente vedo il cb500 più adatto per fare una cafè racer, ad ogni modo per quanto riguarda la trasformazione i miei consigli sono tutti presenti nel post. Poi, se mi scrivi il budget ed esigenze più specifiche allora potrò aiutarti meglio. :)

      Elimina
  20. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  21. grazie michelangelo.........non intaso il tuo prezioso post..........però sarò felice se tù vorrai...una volta finito il mio quadro...di mostralo con qualche foto...un sincero grazie..michele.

    RispondiElimina
  22. Ciao, volevo un consiglio...una moto euro 2/3 da trasformare in scrambler ?? con una sv 650 o una fz6 si ptrebbe ragionare ?
    Grazie e complimenti !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, con moto del genere ti consiglio di fare una Cafè Racer!

      Elimina
  23. Ciao, possiedo una Breva 750 sarebbe possibile trasformarla in special o scrambler?

    RispondiElimina
  24. buonasera,

    avrei bisogno del consiglio di un esperto nel settore....
    sto restaurando un africa twin rd03 in chiave scrambler, e ho qualche problema ha reperire un serbatoio per un telaio doppia trave.... hai qualche consiglio...!?

    grazie Adriano.

    RispondiElimina
  25. Ciao Michelangelo, vorrei un tuo parere in merito alla mia Kawasaki er5, secondo te è una buona base per realizzare una scrambler? Grazie.

    RispondiElimina
  26. Ciao, ho letto il tuo interessantissimo post! Io ho una xt 600k 3tb del 1991 e vorrei convertirla in scambler. Il problema principare ce l'ho sul serbatoio, sai come posso modificarlo o trovarne di compatibili, mi piacerebbe stretto e abbastanza squadrato (tipo harley 883 e non tipo triumph boneville), cosa mi consiglieresti? Grazie mille

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda i serbatoi che vende Europlastsucci, sono in vetroresina e costano il giusto!

      Elimina
  27. Salve volevo farti una domanda avrei bisogno di un tuo parere sul modello Suzuki gs 500 del 79' è in buone condizioni generali e vorrei farla scrambler cosa mi consigli tieni conto che nn vorrei spendere un eredità grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Visto il telaio della Suzuki GS farei una special in stile Cafè Racer!

      Elimina
  28. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  29. Si può lavorare con buoni risultati su una Kawasaki er5?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non vuoi spendere un patrimonio, la soluzione è fare una special in stile cafè racer!

      Elimina
  30. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  31. Volevo segnalarvi la prima produzione di pneumatici per moto classiche completamente omologate e a norma per i nostri mezzi classici.
    http://www.italianclassictire.com
    Questi pneumatici sono il frutto di anni di ricerca e studio di materiali per finalmente restituire ai mezzi il completo piacere di guida mantenendo inalterato il gusto estetico.
    Non sono i soliti prodotti cinesi, sono ICT ITALIAN CLASSIC TIRE.
    Mattia Borghi
    0039 3347532806

    al momento spediamo in contrassegno, per informazioni non esiti a ricontattarmi

    saluti
    italianclassictire@gmail.com

    RispondiElimina
  32. ciao e complimenti x la tua inventiva su come realizzare moto
    io sarei intenzionato a prendere una moto x farla scrambler ma con qualche accessorio per cominciare senza svenarsi tipo copertoni tassellati,manubrio dritto sella mono
    specchietti e frecce sono in cerca su subito e altri siti similari di una moto sui 800 max 1000 euro e ne ho trovate un po'
    sono queste monster 600
    er 500 Kawasaki
    dominator o xl possono andare bene quali tra queste e più giusta senza fare modifiche telaio eccc e se mi dai consigli su altre tipologie similari grazie in anticipo
    b lavoro su i tuoi progetti grazieee

    RispondiElimina
  33. è possibile trasformare in scrambler una Honda CB500X ? Grazie

    RispondiElimina
  34. Ciao, ho letto on molto interesse il tuo post.
    Ne approfitto per chiedere a tutti voi un consiglio, io ho una bmw k100 del 90 che vorrei trasformare in una scrambler.
    Al momento è ancora tutta originale e perfettamente funzionante.
    Quello che vorrei capire è la cifra che un officina può chiedermi per realizzare una scrambler. Capisco che molto dipende da quanto la si vuole customizzare, ma intanto mi basta capire per una trasformazione standard di che cifra stiamo parlando.
    Grazie

    RispondiElimina
  35. HOLA A TUTTI SONO STE DI GENOA,VI CHIEDO CORTESEMENTE UN PARERE.HO UN GUZZI FLORIDA II 650 DELL 89 (era del babbo)cosa mi consigli una cafe racer o una scrambler??? E QUANTO POTREI SPENDERE FACENDO UN BEL LAVORO??NATURALMENTE IN UNA OFFICINA IO NON RIUSCIREI A FARLO... GRAZIE TANTO

    RispondiElimina
  36. Ciao Michelangelo, mi chiamo Luca e vorrei chiederti un informazione. Io posseggo un Honda Hornet 600 del 2005, e sto progettando di farla scrambler. Il progetto di massima c'è ma vorrei dei cerchi a raggi compatibili con la mia moto che è dotata di forcelle a steli rovesciati. Fino ad ora ho avuto risposte non soddisfacenti, del tipo "i mozzi costano troppo, le ruote a raggi per la tua moto non ci sono oppure i cerchi a raggi con la tua moto non sono compatibili ecc... Ti chiedevo se hai già portato questa modifica su questa moto, e se si puoi consigliarmi misure e modelli? Grazie rimango in attesa di risposta ciao a presto.

    RispondiElimina
  37. Ciao, complimenti per le realizzazioni di special. Molto belle!!! Cosa consiglieresti ad un neofita come me di modificare su una Honda XL200R per trasformarla in una scrambler? Grazie in anticipo

    RispondiElimina
  38. Ciao Michelangelo,
    complimenti per la spiegazione, anche a distanza di anni qualcuno cerca e ti trova!
    La mia domanda è:
    Ho la possibilità di farmi una moto, finalmente a 30 anni.
    So guidare le due ruote, ma mai avuta una mia.
    Mi è capitata un'occasione, un amico di un amico vende un KLE 500 del 2004. Lo potrei avere con 1000€. Ho studiato un pò e credo che sarebbe anche adatto per le mie caratteristiche fisiche (1.90 x 85kg). L'unico vero tarlo che ho è il fatto che una volta cafèrizzata sarà mia per sempre, perché la trasformazione è irreversibile come credo?
    Con questo dubbio mi sono spinto su altri modelli ed ho trovato forse un buon bandit 600 '02. Questa ha una trasformazione reversibile come credo (sempre café racer) ?
    Tra le due quale dovrebbe costare di più per una trasformazione discreta?
    Ciao e grazie in anticipo per la risposta.

    RispondiElimina
  39. ciao ho una transalp 600 vorrei trasformarla mi consiglieresti un serbatoio compatibile

    RispondiElimina
  40. ciao ti disturbo con alcune domande:
    Premessa posseggo un cb 900 dell'82 bol d'or comprata completamente originale e trasformata da officina specializzata di lucca in uno scrambler da turismo ottimo lavoro per quanto mi riguarda dal punto di vista estetico ottimo restauro di meccanica ed elettronica e fatto il possibile per correggere una impostazione di guida da naked anni 80 ed arrivare alla comodita' del touring con la bellezza dello scrambler quindi ruote super tacchettate piu di quelle postate manubrio largo e rialzato e riregolazione totale della forcella! nonostante cio' moto sempre troppo instabile impensabile fare un accenno di piega senza avere il terrore di andare in terra!
    le domande: 100cv 250kg e ruote troppo estreme potrebbe essere la spiegazione?
    come hai accennato alla difficoltà di vendere queste tipologie di moto decidessi di farlo per cambio progetto come mi dovrei muovere? grazie

    RispondiElimina
  41. Ciao
    Ho intenzione di comprare una scrambler nuova e ti chiedo due cose:
    -conviene comprarle sapendo che esce il nuovo modello?
    -la compro così o faccio subito mettere uno scarico zard?

    RispondiElimina
  42. ciao, complimenti per il sito, mi piacciono le moto cafe racer, ma ho pochi soldini, che moto mi consigli con un budget di 1000 euro e 1000 euro per la trasformazione? grazie

    RispondiElimina
  43. Ciao Michelangelo ho una kawasaki vulcan s 2016 vorrei farla trasformare in una scrambler (una cosa tranquilla tipo yamaha 950 scr di nuvoa uscita) senza toccare motore, freni ecc... ce la faccio per te con 2000€ grazie

    RispondiElimina
  44. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  45. ciao Michelangelo è possibile,vista la tua esperienza,trasformare in scrambler una kawasaki versis del 2007? grazie

    RispondiElimina